Vendita Online Sedie e Tavoli - Le sedie nella storia

Le sedie nella storia

 



Marcel BreuerLe sedie nascono da una tavola di legno lunga e stretta che si appoggia su due assi verticali, la panca. Anche se oggi se ne fa un uso meno massiccio rispetto al passato, la panca viene ancora costruita con materiali di pregio. La panca originariamente si diffonde in tutta l'Europa e l'Asia, molto prima della sedia quindi. La sua peculiarità era quella di accogliere più persone, ma di costringere però le persone a stare a sedere in posizione eretta e scomoda. Le sedie invece sono destinata ad ospitare una sola persona e sono usate all'inizio soltanto per i sacerdoti e i principi: era, infatti, una prerogativa aristocratica quella di differenziarsi dalla massa e sedere a parte, come su un trono. Uno dei primi sedili per una sola persona è il faldistorio e lo si può trovare in uso già nel 1100.

Da lì ha inizio lo sviluppo delle sedie che sono diventate oggi uno dei mobili più amati dai designer. Nessun progetto ha attratto l'attenzione di designer, architetti e artisti come quello della sedia che è fortemente legata alla forma del corpo umano ed è fatta anche essa di braccia, gambe, piedi e schiena. Basta pensare ai grandi architetti del movimento artistico Bauhaus, Le Corbusier con il suo Chaise Longue o Marcel Breuer con la poltrona Wassily, oppure alle famose sedie da bar di Thonet. Infatti le sedie Thonet sono dopo più di 150 anni sempre le sedie da bar più conosciute.